Bentornato (me lo dico da solo)

Cavolo però, o non mi ricordavo niente di Myblog o sono cambiate tante cose.

Comunque, voglio innanzitutto fare un saluto alle persone a cui sono mancato e che mi hanno fatto sentire il loro affetto e anche a quelle che di affetto ne hanno avuto un po’ meno….. vi voglio bene lo stesso, perchè ritengo il dialogo una grande conquista dell’uomo.

Ho sempre pensato che nella vita bisogna sempre prefissarsi uno obiettivo e fare di tutto per raggiungerlo; se si raggiunge lo scopo allora si può pensare di aver contribuito a fare qualcosa di buono, in caso contrario…… beh! almeno si è provato.

Il mio progetto partiva dal 2007, quando alle elezioni amministrative della mia città il mio gruppo politico di riferimento mi volle candidare ritenendo che io avessi le capacità per produrre un percorso culturale utile a promuovere la mia città (Otranto, in provincia di Lecce). Andò male per la mia lista e decisamente peggio per me, risultando uno dei candidati con minori preferenze. A dir la verità, non feci una grande campagna elettorale, non presi mai la parola nei comizi perchè pensavo che fossero più importanti i progetti e meno l’affermazione personale. Avevo comunque già preso dei contatti con L’UNESCO (Ong dell’ONU che si interessa della promozione della Pace, della Scienza e della Cultura) anche grazie a conoscenze personali con alcuni referenti in Italia e decisi di costituire una Sezione nella mia città, anche con l’aiuto di alcuni amici, visto l’obbligo statutario di una certa quantità di adesioni. Inutile dire che all’unanimità mi elessero Presidente, ma ancora non sono certo che lo fecero per le mie capacità o perchè gli oneri è meglio che se li carichino gli altri. Comunque cominciai a diffondere i principi cari all’Unesco attraverso una lunga serie di incontri pubblici, dibattiti e conferenze, naturalmente autogestiti, perchè le Istituzioni partecipano solo agli onori delle cronache, ma quando si tratta di sostenere o co-finanziare delle attività…… nicchiano sempre. Ma la mia fissazione era quella di far riconoscere la mia città quale “Patrimonio Culturale dell’Unesco” e dopo 2 anni di enormi sacrifici, esattamente il 15 luglio 2010 mi arrivò il tanto agognato riconoscimento, che comportò anche il posizionamento di una targa all’ingresso della città. A quel punto però, le Istituzioni improvvisamente si accorsero del mio lavoro e saltarono tutte sul carro dei vincitori. Alla cerimonia ufficiale della scopertura della targa erano presenti Sottosegretari (Mantovano) Ministri (Fitto) Prefetti e Vice-prefetti, Presidenti della Regione (Vendola) della Provincia (Gabellone) Sindaco di Otranto e sindaci del comprensorio (naturalmente mai presenti prima)

Che soddisfazione: dove non era riuscita la politica in tanti anni (evidentemente con scarso interesse) era riuscito io  in due anni (evidentemente con grande interesse).

Ora la “mia” Sezione dell’Unesco viaggia spedita verso altri progetti ambiziosi, ho una squadra che mi aiuta e mi sostiene e sono “più libero”, in tutti i sensi, anche in termini di tempo ma soprattutto posso “riprendermi i miei tempi”, con la consapevolezza di aver dimostrato che ……. si può fare! E in questa ultima affermazione riconduco tutta mia filosofia di vita.

Questo lo dovevo, non come giustificazione della mia assenza, ma soprattutto agli amici che hanno condiviso con me il mio lavoro e a gli amici che sono passati comunque a trovarmi: Antonio, Carlo, Tina, Nadia.

Grazie ancora.

Bentornato (me lo dico da solo)ultima modifica: 2012-04-26T00:32:31+00:00da enricorisolo
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Bentornato (me lo dico da solo)

  1. Ciao Enrico, mi fa molto piacere che il tuo progetto sia finalmente arrivato alla realizzazione e che tu sia soddisfatto alla grande.
    La tenacia, l’onestà e i buoni propositi, prima o poi vengono sempre ripagati.
    Bentornato!
    Un abbraccio. Nadia

  2. Carissimissimo!!!
    Che piacere e che sospiro…
    Io la ” tua” targa l’ho vista come ben sai e posso testimoniare!!!
    Mi sa che appena le giornate si stabilizzano, lo faccio un altro saltello.
    Hai conosciuto la mia fidanzata, adesso ti presento mia moglie. : ))
    A presto!

  3. … ogni tanto ci siamo incrociati su Fb… ma qua è un’altra cosa, quindi, il bentornato te lo diamo soprattutto noi. Non saprei se la piattaforma è cambiata. Sicuramente abbiamo messo su un “giro” molto più interessante e propositivo.

    Ciao Enrico e buona serata. Contento anche per i tuoi successi che, ad ascoltarli, soprattutto su certi dettagli, ci ricordano che l’Italia è tutto un “paese” per quanto riguarda certi comportamenti.

    Comunque, un successo è un successo e tu che ne sei l’artefice, immagino ne sarai anche orgoglioso (si sente) e, quindi, i complimenti te li meriti.

    Quindi bentornato tra noi e…. aspettiamo la tua “prima mossa”!!! Ciao

  4. CLAP, CLAP, CLAP, CLAP ;-))

    Ciao Enrico e bentornato alla Rocca ;-))

    Non vorrei sbagliare, ma dell’evento ne avevi parlato, come scrive Carlo, quando si fa qualcosa che lascerà il segno l’orgoglio per l’esito del proprio impegno è legittimo.

    Sei ancora buono a definirle Istituzioni…sono diventati dei cartelli e dalle ultime cronache, se i fatti saranno provati, li possiamo definire comodamente “Cartelli di associazione a delinquere”.

    Bene, ora che hai dato il primo segnale, prendi fiato e buttati in pista, e ripeto

    Mi/ci sei mancato Amico Antagonista ;-))

    Buona serata Enrico ;-))

  5. Ciao a tutti, e scusatemi se mi sono distratto un attimo. Naturalmente trovavo qualche secondo per sbirciare ogni tanto, ma la testa per dedicarmi proprio mi mancava. Ho dovuto anche dedicarmi ai miei figli, che pur essendo grandi ancora non avevano “una sistemazione”, e uno dei tre ha subito la perdita del posto di lavoro, quindi potrete capire che le priorità erano altre. Ma ora tutto è un po’ più tranquillo e mi dico veramente “bentornato tra voi”

Lascia un commento